Facebook Twitter Instagram Pinterest Youtube Email

Spezie

 

cardamomoIl Cardamomo è la spezia costituita dal frutto di Elettaria cardamomum L. appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae.
Si tratta di una pianta erbacea perenne caratterizzata da un lungo e nodoso rizoma.
Le foglie sono inguainanti ed i fiori sono biancastri localizzati all'estremità dei germogli.
I frutti sono a capsula e contengono molti semi dai quali si ricava un olio essenziale.
I semi vengono utilizzati come condimento in cucina e nei liquori come aromatici e come eupeptici.
Il cardamomo rientra anche nella composizione del curry.
Dopo zafferano e vaniglia è la terza spezia più cara al mondo.

5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 5.00 (2 Voti)

 

cannella NG1La cannella, Cinnamomum, è un albero molto aromatico originario dello Sri Lanka e della Malesia. Da noi il clima non si presta alla sua coltivazione; si può comunque trovare negli orti botanici dove viene tenuta a scopo di studio. La parte che se ne utilizza è la porzione interna della corteccia.
Si acquista in erboristeria, nei negozi di generi alimentari, in drogheria sotto forma di friabili bastoncini di colore bruno oppure in polvere.
Per mantenerne a lungo l'aroma è consigliabile chiuderla in barattoli ermetici a riparo dall'aria.

5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 5.00 (3 Voti)

curry polvere

Il curry, indicato col termine masala nella cucina indiana, è una miscela di spezie alla cui composizione, in proporzioni variabili, partecipano varie quantità di spezie quali cumino, pepe nero, coriandolo, cannella, curcuma, cardamomo, chiodi di garofano, zenzero, noce moscata, peperoncino ecc.
In linea di massima può essere mediamente piccante o molto piccante.
In base alle spezie ed alla loro quantità, il curry risulta di sapori diversi.

5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 5.00 (1 Voto)

 

Kümmel 2012 07 08 9523Il Cumino dei prati (Carum carvi) è una pianta erbacea, biennale, appartenente alla famiglia delle Ombrellifere.
I frutti, impropriamente detti semi, sono molto allungati e particolarmente aromatici.
Molto diffuso in Europa, si semina in autunno o primavera e si raccoglie nell'estate del secondo anno di vita della pianta.
Le parti utilizzate sono i frutti. Questi non si staccano durante la raccolta ma si staccano, naturalmente, dopo che i fusti della pianta, tagliati e raccolti in fasci, vengono appesi all'ombra. A questo punto i frutti, liberati da eventuali impurità, si conservano in barattoli ermetici.
La sua esatta provenienza non è chiara  ma, qualunque essa sia, il cumino fece parte del gruppo di spezie orientali il cui commercio assunse enorme importanza nel mondo occidentale antico.  

5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 5.00 (1 Voto)

pepe

Il Pepe (Piper nigrum) appartiene alla famiglia delle Pirperacee. I suoi frutti vengono fatti essiccare e vengono utilizzati come spezie.
Da questo, tramite diversi processi di lavorazione, vengono ottenuti pepe bianco, pepe nero e pepe verde.
Il suo gusto piccante è dato dalla piperina, un alcaloide che si trova nello strato superiore dei frutti del pepe.

5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 5.00 (5 Voti)

 

CurcumaLa curcuma, conosciuta anche come zafferano delle indie, è una pianta erbacea, rizomatosa, appartenente alla famiglia delle Zingiberacee. Ha due fusti: uno sotterraneo (rizoma) bianco o giallo, e uno esterno al terreno portante foglie e fiori.
La pianta è nativa dell'India e del sud dell'Indonesia. Dal suo rizoma viene ricavata una polvere gialla utilizzata come colorante e in cucina.
Nei paesi europei, a causa del clima sfavorevole, non può essere coltivata quindi viene importata.
Si conserva in barattoli ermetici al riparo dall'umidità. 

5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 5.00 (6 Voti)

Prezzemolo

Il prezzemolo (Petroselinum crispum) è una pianta biennale spontanea, tipica delle zone mediterranee che teme il freddo intenso.
Le foglie, completamente glabre, e il fusto sono tipicamente usati in cucina.
Il suo sapore lievemente amaro e piuttosto pungente ha la caratteristica di ravvivare anche il sapore di altre spezie.

4.75 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 4.75 (4 Voti)

salvia

La Salvia officinalis è una pianta appartenente alla famiglia delle Lamiaceae (la stessa famiglia di timo e menta).
Presente in tutta l'Europa centrale, in molte zone è spontanea e predilige terreni soleggiati, sassosi e aridi.
Se ne utilizzano le foglie e le sommità fiorite.
Le foglie, per essere conservate, vengono staccate dalla pianta e fatte seccare all'ombra in un posto ventilato; le sommità fiorite si seccano appese.
Le foglie si raccolgono tutto l'anno, le sommità fiorite tra maggio e luglio.
L'utilizzo della salvia fresca garantisce una maggior presenza di principi attivi; questi, infatti, essendo volatili, vengono in parte persi durante l'essiccazione.

5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 5.00 (1 Voto)

Rosmarino

Il ROSMARINO (Rosmarinus officinalis) appartiene alla famiglia delle Lamiaceae, è un arbusto cespuglioso sempreverde tipico dell'area mediterranea.
Le foglie sessili, opposte, lineari, coriacee hanno la pagina superiore lucida , quella inferiore opaca per la presenza di peli.
Ha proprietà spasmolitiche, antibatteriche, antiossidanti.

5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 5.00 (5 Voti)

Tags:

 

dragoncelloIl dragoncello, noto anche con il nome di estragone (Artemisia draunculus), è una pianta perenne che può raggiungere il metro di altezza, originaria della Siberia. In Italia non nasce spontaneamente ma è di facile coltivazione.
Se ne utilizzano le foglie e le sommità fiorite che vengono raccolte da primavera ad inizio autunno.
Queste, dopo averle essiccate all'ombra in luogo ventilato, vengono conservate in sacchetti.

5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 5.00 (3 Voti)

Thymian s

Il TIMO (Thimus) appartiene al genere delle Lamiaceae; è una pianta perenne, legnosa con rami erbacei fino alla base tipica delle regioni mediterranee.
La pianta è dotata di peli ghiandolari sulle foglie, piccole, ellittiche, vellutate ed arrotolate verso i bordi del lembo, contenenti l'essenza il cui principale componente è il timolo che ha proprietà battericida.

5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 5.00 (4 Voti)

 

proprieta curative dello zenzero aaaa4d427fabfdc7d1b29756867206adLo zenzero è la droga costituita dal rizoma (modificazione del fusto di forma allungata e ramificata, decorrente sotto la superficie del terreno, con principale funzione di riserva) di Zingiber officinale R.
Al commercio la droga si presenta in forma di cilindri lunghi 5-15 cm e larghi 1-2 cm.
La superficie esterna è rugosa e scura mentre quella interna è di colore bianco.

5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 5.00 (2 Voti)

menta

La MENTA (Mentha) è una pianta perenne, appartenente alla famiglia delle Lamiaceae, che cresce in Europa e nel Nord-America. Le foglie hanno forma acuminata e margine dentato.
La moltiplicazione avviene per via vegetativa.
Dalla droga, raccolta in giugno-agosto, al momento della fioritura e nelle ore meno calde, si estrae l'essenza di menta che per il 50% è costituita da mentolo.
Nelle foglie sono presenti anche tannini, flavonoidi, acidi fenolici.
Il sapore e odore della droga sono determinate dal contenuto in esteri del mentolo e dalla concentrazione in jasmone che conferisce un sapore dolce e piacevole. 

5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 5.00 (4 Voti)

semi sesamo 3

Il sesamo (Sesamum indicum L.) è una pianta erbacea della famiglia delle Pedialaceae della quale, nell'alimentazione umana, vengono utilizzati i semi. Questi vengono conservati essiccati o tostati, a seconda del trattamento possono risultare più chiari o più scuri.
Essendo privi di glutine sono perfetti per la preparazione di alimenti per celiaci.
Sono preziosi dal punto di vista nutrizionale poichè contengono molti sali minerali: calcio, fosforo, magnesio, potassio, rame, zinco, selenio. Contengono anche ferro che però, poichè nei semi di sesamo sono presenti i fitati che ne inibiscono l'assorbimento, non viene captato del tutto a livello intestinale.

5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 5.00 (3 Voti)

Ci trovi anche su...

trova ricetta
Ricette di cucina
mytasteita.com
Cucinare Meglio

Chi sono

Rossella Nata a Campobasso nell'estate del 1981 uno scaramantico venerdì 17, sono vissuta lì fino alla maturità scientifica.
Fino ad allora cucinavo prevalentemente quando ero a casa da sola, così che chi avesse voluto criticare avrebbe potuto farlo per lo meno solo a cose fatte.
Poi arrivò l'Università... facoltà di chimica e tecnologia farmaceutiche.
Da allora, un po' per necessità (di cui fortunatamente a volte si fa virtù), un po' per libertà di impiastricciare senza render conto a nessuno, ho cominciato ad appassionarmi a forno e fornelli.
Ricordo ancora il forno a gas del primo appartamento in affitto a Roma...Banditi i dolci lievitati...il forno vecchiotto non teneva la temperatura...lo scoprii dopo aver dubitato delle mie capacità...Mi concedeva però comunque le crostate...sarà per quello che sono diventate la mia passione...
Oggi voglio fondere il percorso universitario, lo studio dei rimedi naturali, le virtù insite in tante sostanze che ingeriamo, la convinzione che una sana alimentazione sia la base di una vita sana e la sicurezza che il valore aggiunto di ogni pietanza sia condividerne il gusto e la preparazione.

Iscriviti alla Newsletter

DISCLAIMER
le informazioni contenute in "in tutte le salse" hanno natura generale e sono pubblicate da farmaciste e biologhe nutrizioniste con uno scopo puramente divulgativo, non possono sostituire in alcun caso il parere di un medico.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno immediatamente cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi all’immagine o all’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Le immagini pubblicate su questo blog sono personali e sono protette dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche, pertanto è vietato l'uso senza il consenso dell'autore. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo
© 2015 In Tutte Le Salse. All Rights Reserved.