Facebook Twitter Instagram Pinterest Youtube Email

Cipolla

cipollaLa cipolla (Allium cepa L.) è una pianta bulbosa originaria dell'Asia ma coltivata in tutta Europa. La sua coltivazione è facile in quanto richiede poche cure.
Si raccoglie a fine estate e se ne utilizzano i bulbi (la parte interrata).
Per la conservazione vengono estirpate le piante e lasciate sul campo alcuni giorni per far seccare le foglie esterne. Successivamente si legano a mazzi e si conservano appesi in luogo fresco e asciutto.
Alcune varietà, come quelle di piccola dimensione, vengono conservate sott'aceto o in agrodolce.
 
Ha sempre avuto, sin dai tempi più remoti, un diffusissimo uso in cucina ed è tutt'oggi un ingrediente prezioso in molte ricette.
Quando la si consuma cruda, la sua digeribilità scarsa può essere mitigata lasciandola macerare in acqua e aceto; quando si consuma cotta, se la affettiamo lungo le fibre, lasciando queste ultime intatte, risulta meno digeribile.
Sin dall'antichità la cipolla è stata utilizzata per le sue proprietà medicamentose e disinfettanti assolutamente confermate dalle più moderne indagini.
Ricca di sostanze ampiamente utilizzate in fitoterapia e soprattutto di composti solforati (il disolfuro di allilpropile in maggior abbondanza), unitamente a flavonoidi (quercetina), questa pianta ha una spiccata attività antitumorale. Tale attività riguarda soprattutto  il cancro alla prostata, al colon e allo stomaco.
Per quanto si tratti di un semplice alimento, ci sono studi in vivo, effettuati sui ratti nei quali era stato indotto lo sviluppo del tumore al colon dall'azossimetano, che dimostrano scientificamente l'azione della quercetina sull'arresto dello sviluppo di tale tumore nella cavia.
La cipolla è un antibatterico naturale, utile contro le infezioni e per alleviare disturbi prettamente invernali come raffreddore, tosse e raucedine.
Questo alimento, inoltre, riduce il colesterolo, regola la pressione sanguigna (per la presenza di flavonoidi, di alliina e suoi derivati), risulta un buon diuretico (quindi è molto efficace in casi di ritenzione di liquidi o di occlusione delle vie urinarie).
Ha anche azione vermifuga, ipoglicemizzante, antidiabetica. Quest'ultima azione è coadiuvata dai composti solforati e dal cromo.
La sua azione antibiotica si ha soprattutto  livello intestinale, grazie all'azione dell'inulina che rappresenta un prebiotico (sostanza che non viene assorbita dall'organismo ma viene utilizzata dalle flora intestinale).
Per il contenuto in pectine ed inulina ha un'azione blandamente lassativa.
Dobbiamo precisare che gran parte delle proprietà sopra citate vengono meno quando la cipolla viene lasciata troppo a lungo nell'olio bollente. La cottura migliore è quindi quella limitata ad una semplice scottatura oppure ad una breve rosolatura, in modo tale da non alterare neppure l'importante contenuto vitaminico e vedere quindi le proprietà terapeutiche trasferite al nostro organismo.

ATTENZIONE: non è consigliato abusarne per chi soffre di acidità, ipersecrezione gastrica, meteorismo, flatulenza; durante l'allattamento può conferire al latte un sapore sgradevole per il lattante.

I CONSIGLI DEL FARMACISTA:
- Una fettina di cipolla è un rimedio naturale in caso di punture di insetto: strofinata sulla pelle si verifica che il succo di cipolla lenisce il dolore.
- Per schiarire le efelidi: mescolare succo di cipolla e aceto in parti uguali ed applicare localmente con una leggera frizione.
- Contro raffreddore, tosse e raucedine: fate bollire 10g di cipolla in una tazzina d'acqua per 5'. Bevete il decotto la mattina e la sera.
- Contro i vermi intestinali: riducete in poltiglia 2 cipolle crude e lasciate macerare per 8 giorni, con 3 cucchiai di miele, in una caraffa con 1 litro di vino bianco. Filtrate e prendete 1 bicchierino al mattino, a digiuno, per 10 gg.
- In caso di iperglicemia e/o colesterolo alto: spezzettare 100g di cipolle e lasciarle macerare in 500g di alcool a 75° per una decina di gg. Filtrate il tutto e conservate la tintura ottenuta in una bottiglia di vetro. Prendetene 10-15 gocce la mattina a digiuno diluendole in acqua. 
Pin It
4.8333333333333 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 4.83 (6 Voti)
Email Stampa

Ci trovi anche su...

trova ricetta
Ricette di cucina
mytasteita.com
Cucinare Meglio

Chi sono

Rossella Nata a Campobasso nell'estate del 1981 uno scaramantico venerdì 17, sono vissuta lì fino alla maturità scientifica.
Fino ad allora cucinavo prevalentemente quando ero a casa da sola, così che chi avesse voluto criticare avrebbe potuto farlo per lo meno solo a cose fatte.
Poi arrivò l'Università... facoltà di chimica e tecnologia farmaceutiche.
Da allora, un po' per necessità (di cui fortunatamente a volte si fa virtù), un po' per libertà di impiastricciare senza render conto a nessuno, ho cominciato ad appassionarmi a forno e fornelli.
Ricordo ancora il forno a gas del primo appartamento in affitto a Roma...Banditi i dolci lievitati...il forno vecchiotto non teneva la temperatura...lo scoprii dopo aver dubitato delle mie capacità...Mi concedeva però comunque le crostate...sarà per quello che sono diventate la mia passione...
Oggi voglio fondere il percorso universitario, lo studio dei rimedi naturali, le virtù insite in tante sostanze che ingeriamo, la convinzione che una sana alimentazione sia la base di una vita sana e la sicurezza che il valore aggiunto di ogni pietanza sia condividerne il gusto e la preparazione.

Iscriviti alla Newsletter

DISCLAIMER
le informazioni contenute in "in tutte le salse" hanno natura generale e sono pubblicate da farmaciste e biologhe nutrizioniste con uno scopo puramente divulgativo, non possono sostituire in alcun caso il parere di un medico.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno immediatamente cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi all’immagine o all’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Le immagini pubblicate su questo blog sono personali e sono protette dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche, pertanto è vietato l'uso senza il consenso dell'autore. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo
© 2015 In Tutte Le Salse. All Rights Reserved.