Facebook Twitter Instagram Pinterest Youtube Email

Asparago

asparagiL'asparago è una pianta erbacea perenne alta fino ad 1,5 metri.
Ne esistono molte varietà, da quelle selvatiche comuni del sottobosco, a quelle coltivate per uso alimentare ed ornamentale. La parte commestibile (turione) è un getto che spunta alla base della pianta.
Le parti utilizzate sono le radici, che si raccolgono in autunno, per un uso medicinale ed i turioni, che si raccolgono in primavera, per uso alimentare.
Le radici vengono fatte essiccare al sole e si conservano in sacchetti o barattoli di vetro; i turioni si possono conservare surgelati.

Per il 90% gli asparagi sono composti da acqua e sono ricchi di preziosi elementi nutrizionali.
Non contengono colesterolo, il sodio è presente in minima quantità, sono ricchi di calcio, magnesio, potassio, manganese, fosforo, vitamine A e B.
L'acido folico è presente in abbondanza.
Inoltre, sempre per quanto riguarda la loro composizione chimica, contengono rutina (glucoside flavonoico) ed asparagina (uno degli amminoadici abbondanti che servono per la sintesi proteica).
Proprio a questa ricca composizione sono legate le importanti proprietà di questo alimento:
per il manganese e la vitamina A danno benefici ai reni ed alla pelle inoltre, la rutina, oltre alla funzione di legarsi al ferro bivalente (evitando che questo si leghi al perossido di idrogeno creando così radicali liberi, altamente reattivi, che possono danneggiare le cellule), ha anche la funzione di rafforzare le pareti dei capillari.
Per il loro importante effetto diuretico sono coadiuvanti contro idropisia (accumulo di liquido sieroso in una cavità del corpo), gotta (malattia del metabolismo caratterizzata da attacchi dolorosi e ricorrenti di artrite infiammatoria), calcoli renali (formazione di precipitati nel rene), reumatismi.
Alcuni dei componenti dell'asparago sono metabolizzati ed eliminati per via urinaria.
Il tipico odore forte dell'urina è determinato dai cataboliti contenenti zolfo (tioli e tioesteri).

I CONSIGLI DEL FARMACISTA:
La principale proprietà di questa pianta è quella diuretica e risiede nella radice.
Oltre che per problemi di ritenzione idrica è consigliata per diversi disturbi ed inconvenienti.
Bisogna fare attenzione perchè la radice di asparago ha effetto irritante sui reni ed è sconsigliata nel caso di infiammazioni, uricemia e renella (per l'elevato contenuto di sali di potassio).

Ritenzione idrica
Mettete in infusione, in una tazza d'acqua calda, un cucchiaio di una miscela composta da: 30g di radici di asparago, 20g di stimmi di mais, 15g di foglie di betulla.

Affaticamento della milza
Mettere 40g di radici in infusione in un litro di acqua bollente.
Lasciare riposare per 10', filtrare e bere 3 tazze al giorno lontano dai pasti.

Artrite reumatoide
Tenere 50g di radice sminuzzata in infusione per 10' in un litro di acqua calda. Filtrare e bere 3 tazze al giorno lontano dai pasti.
In alternativa acquistare l'estratto in erboristeria: da 2 a 10g al guiorno in due dita d'acqua.

Asma
Preparare un infuso mettendo 20-30g di radici in un litro d'acqua bollellente per 10'.
bere dalle 4 alle 6 tazze al giorno

Obesità
Risulta efficace l'estratto fluido nella dose di 40 gocce, diluite in acqua, per due volte al giorno.

Pin It
5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 5.00 (5 Voti)
Email Stampa

Ci trovi anche su...

trova ricetta
Ricette di cucina
mytasteita.com
Cucinare Meglio

Chi sono

Rossella Nata a Campobasso nell'estate del 1981 uno scaramantico venerdì 17, sono vissuta lì fino alla maturità scientifica.
Fino ad allora cucinavo prevalentemente quando ero a casa da sola, così che chi avesse voluto criticare avrebbe potuto farlo per lo meno solo a cose fatte.
Poi arrivò l'Università... facoltà di chimica e tecnologia farmaceutiche.
Da allora, un po' per necessità (di cui fortunatamente a volte si fa virtù), un po' per libertà di impiastricciare senza render conto a nessuno, ho cominciato ad appassionarmi a forno e fornelli.
Ricordo ancora il forno a gas del primo appartamento in affitto a Roma...Banditi i dolci lievitati...il forno vecchiotto non teneva la temperatura...lo scoprii dopo aver dubitato delle mie capacità...Mi concedeva però comunque le crostate...sarà per quello che sono diventate la mia passione...
Oggi voglio fondere il percorso universitario, lo studio dei rimedi naturali, le virtù insite in tante sostanze che ingeriamo, la convinzione che una sana alimentazione sia la base di una vita sana e la sicurezza che il valore aggiunto di ogni pietanza sia condividerne il gusto e la preparazione.

Iscriviti alla Newsletter

DISCLAIMER
le informazioni contenute in "in tutte le salse" hanno natura generale e sono pubblicate da farmaciste e biologhe nutrizioniste con uno scopo puramente divulgativo, non possono sostituire in alcun caso il parere di un medico.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno immediatamente cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi all’immagine o all’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Le immagini pubblicate su questo blog sono personali e sono protette dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche, pertanto è vietato l'uso senza il consenso dell'autore. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo
© 2015 In Tutte Le Salse. All Rights Reserved.