Arancio

Stampa

arance sanguinello sicilia 03 1

L'arancio, Citrus sinensis L., è una pianta, appartenente alla famiglia delle Rutacee, il cui frutto è l'arancia detta comunemente arancia dolce per differenziarla dall'arancia amara, frutto del Citrus bigaradia L..
L'arancia dolce è quella di più comune utilizzo alimentare. L'arancia amara si usa per i canditi, la sua polpa per la preparazione di marmellate e conserve, la sua buccia per liquori amari come il curacao.
Per la sua grande resistenza l'arancio amaro è usato come portainnesto per quasi tutte le specie di agrumi.
L'enorme pregio del frutto di questo albero è l'elevato contenuto di vitamina C. La vitamina C, in quanto antiossidante, rallenta l'invecchiamento delle cellule del corpo ed è inoltre fondamentale per l'organismo in quanto potenzia il sistema immunitario e aiuta a fissare il ferro.
Particolarmente ricche di acqua predispongono al senso di sazietà e sono quindi delle ottime alleate per il mantenimento del peso forma. 

L'arancia è molto ricca di terpeni che hanno azione di contrasto degli effetti degli estrogeni: nella buccia è contenuto il limonene.
La fibre alimentare contenuta nella scorza bianca interna agisce da regolatore dell'assormbimento di zucchero, grassi e proteine.
Tra le varie sostanze contiene anche caroteni (precursori della vitamina A) utili per prevenire infezioni, per la salute dell'apparato visivo e della pelle oltre che vitamina B la quale combatte l'inappetenza e favorisce la digestione.
L'arancio amaro, come accennato, trova impiego soprattutto in campo cosmetico e farmaceutico. Se ne usa non solo il frutto ma anche il fiore e le foglie.
In campo cosmetico le sue proprietà sono sfruttate per ottenere maschere antirughe.
Attraverso distillazione, dal fiore dell'arancio amaro, vengono estratte l'essenza antisettica componente dell'acqua di colonia e l'acqua tonica consigliata per pelli del viso sensibili.
Dalle foglie e dai rametti si ricava la Petitgrain, un'essenza più acuta.

I CONSIGLI DEL FARMACISTA

- In caso di inappetenza: preparare un decotto facendo bollire per 10', in un bicchiere d'acqua, 15g di scorza di arancia amara.
- In caso di agitazione o ansia: portare ad ebollizione una tazza d'acqua quindi mettere in infusione 15g di foglie d'arancio amaro essiccate. Bere l'infuso un'ora prima di andare a dormire.
- Per preparare una maschera rivitalizzante antirughe: spremere un'arancia dolce o amara e con l'insieme di polpa e succo fare una maschera da tenere per 20' su viso e collo quindi risciacquare bene.

 


Tratto da http://www.my-personaltrainer.it/erbe-medicinali/noce.html

 

4.9 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 4.90 (5 Voti)